GRADINO_TAI CHI

Un’arte marziale per il benessere

Il Tai Chi Chuan nasce come arte marziale tramandata di padre in figlio e da maestro a discepolo. Il suo significato è “Arte marziale (Chuan) del supremo movimento (Tai Chi)”.
Lo scopo ultimo di quest’arte è quello di sviluppare consapevolezza del proprio corpo e delle sue potenzialità per liberare l’energia interna, il Qi, centrarla e sfruttarla in applicazione. Per fare ciò il Tai Chi Chuan ha sviluppato una tecnica tesa a rilassare ed “aprire” il corpo, sciogliendo le giunture e distendendo i nervi. Grazie a queste peculiarità, da un’arte puramente marziale, oggi viene insegnata principalmente come metodo per migliorare la postura, eliminare lo stress e nutrire lo spirito. Se infatti, ai primi livelli, può essere utile a chi ha bisogno di curare il proprio corpo, andando avanti nello studio il Tai Chi Chuan offre una ricerca sempre più profonda per sviluppare la propria energia, potenziare il corpo e calmare la mente. Attraverso il Qi Gong, i Dao Yin (esercizi taoisti) e le forme che fanno parte dello stile si ottiene un metodo per migliorare la propria vita e il proprio spirito.

Qi Gong

Oltre ad essere un’arte a sé stante, il Qi Gong (lavoro sull’energia) è La componente fondamentale del Tai Chi Chuan.
Oltre a definire un insieme preciso di esercizi, il Qi Gong è un concetto ampio che va ad abbracciare ogni movimento e ogni “passo” nella vita di un praticante di Tai Chi Chuan. Non esiste posizione, forma o esercizio che possa allontanarsi dai principi di rilassamento e apertura che permettono di liberare il corpo e con esso la sua energia. Il praticante è chiamato sempre ad “ascoltarsi” e a praticare con consapevolezza dei propri limiti.

CAPRIOTTI 2

Maestro
Andrea Capriotti

Il Maestro Andrea Capriotti ha iniziato lo studio dello Shotokan Karate a 12 anni, raggiungendo il grado di cintura nera 1° Dan. Perso interesse per le competizioni agonistiche, si è poi dedicato allo studio dell’Aikido, guadagnando anche in questa disciplina il grado di cintura nera 1° Dan. Nel 1989 ha approcciato il Kung Fu, approfondendo per 18 anni molteplici stili (Wing Chun, Shaolin, Tang Lang, 5 animali); la passione per le arti marziali cinesi lo ha portato ad un impegno quotidiano che lo ha infine indotto a compiere una scelta di vita radicale in ambito lavorativo.
Nel 1994 ha iniziato lo studio del Tai Chi Chuan della famiglia Yang con il Maestro Chu King Hung, responsabile Europeo dell’ ITCCA, 5a generazione della famiglia Yang e discepolo del Gran Maestro Yang Sau Chung. In questi anni ha continuato i suoi studi sia nel Kung Fu che nel Tai Chi.
Nel 2005 il Maestro ha conosciuto a Londra Sifu Ding Teah Chean (6a generazione dello stile Yang), incontro che ha impresso una svolta decisiva nella sua pratica marziale. Dal 2007, infatti, il Maestro ha deciso di dedicarsi solo ed esclusivamente allo studio del Tai Chi Chuan della Famiglia Yang.
Nel 2015 ha fondato, assieme ai Maestri Collins e Possemato , l’AIMA – Academy of Internal Martial Arts.

Insegnante
Vasco Colognese

Vasco ha iniziato il suo percorso nelle arti marziali per puro caso, grazie al consiglio di due colleghi e amici di pratica Enrico Maria De Persio e Diego Angeli.
Il primo stile che ha praticato è la Mantide Sette Stelle, 2004-2007. Nel 2007 partecipa a un workshop tenuto dal Maestro Ding Teah Chean, 6a generazione dello stile Yang, e decide di dedicarsi esclusivamente all’arte del Tai Chi Chuan. Seguendo gli insegnamenti del Maestro Andrea Capriotti avvia il suo percorso di formazione per diventare un artista marziale. Partecipa per sei anni ai ritiri per insegnanti della Master Ding Academy e ai workshop di Internal Kung Fu tenuti in Italia e in Inghilterra.

Dal 2010 Vasco inizia il suo percorso d’insegnamento presso l’accademia Arti d’Oriente, prima assistendo il Maestro Capriotti e poi avviando i suoi corsi. Nel 2017 diventa presidente dell’associazione.
Nel 2016 consegue il diploma di 3° livello insegnante CONI seguendo i corsi di formazione organizzati dall’AIMA e tenuti dai Maestri Giuseppe Possemato, Andrea Capriotti e Roisìn Collins.

Insegnante
Maurizio Marinelli

A 14 anni inizia lo studio delle arti marziali con il Judo sotto la guida del maestro Antonio Ferrante. Continua lo studio delle arti marziali con il Karate Wadoryu raggiungendo il grado di cintura nera I° Dan con il Maestro Giancarlo Troiano. Abbina alla pratica del Karate alcune esperienze di Aikido con il Maestro Elena Gabrielli. Inizia la pratica degli stili “interni” nel 2004 con il Tai chi Chuan presso la ASD ” Arti D’oriente” con il maestro Andrea Capriotti diventato in seguito rappresentante in Italia della John Ding Academy.Ha frequentato ad ottobre 2012 in qualità di insegnante di Tai chi Chuan il corso di formazione per dirigenti e tecnici sportivi Coni organizzato dalla “A.S.C.” Frequenta regolarmente i corsi settimanali e gli approfondimenti mensili per insegnanti AIMA tenuti dai Maestri Andrea Capriotti e Giuseppe Possemato. Frequenta inoltre regolarmente i corsi x Insegnanti A.S.C. riconosciuti dal CONI.

Insegnante
Tiziana Cappetti

Iscritta all’Albo dei tecnici e dei formatori A.S.C. (Attività Sportive Confederate), pratica il Tai Chi Chuan stile Yang dal 2007 presso l’A.s.d. Arti d’Oriente. E’ stata allieva  del Maestro Andrea Capriotti ed è seguita dall’ insegnante Maurizio Marinelli. Ha conseguito il diploma di corso insegnanti di primo livello con i maestri Andrea Capriotti e Giuseppe Possemato nel maggio 2015. Da sempre affascinata dall’aspetto salutare insito in molte discipline, è caporedattrice del magazine on line greenious.it (di cui cura una rubrica dedicata alla salute e al benessere) e insegna Tai Chi Chuan presso l’accademia Arti D’Oriente.