Programma

Prerogativa di Arti d’Oriente è quella di essere un’accademia: un luogo dove chiunque senza limitazioni d’età o di capacità possa avvicinare e conoscere una disciplina completa, il Tai Chi Chuan.

La pratica proposta nelle nostre classi si basa sul metodo codificato dai Maestri Possemato e Capriotti, seguendo la struttura di un programma chiaro e ben scandito per gradi.

Ogni studente ha la possibilità di conoscere quali tematiche potrà affrontare e scegliere se specializzarsi su un particolare livello di pratica o se approfondire argomenti sempre più complessi.

 

Il programma trattato nei primi anni ha una corrispondenza quasi diretta con le annualità, mentre aspetti di pratica più complessi e profondi, proposti a livelli avanzati, richiedono non soltanto un impegno maggiore ma anche più tempo per essere acquisiti e fatti propri.

Il primo corso, quello “PRINCIPIANTI”, è la base per costruire una buona pratica e per i primi anni sarà la chiave di volta su cui sostenere il proprio allenamento. Non a caso è in questo livello che vengono trattati i Fondamentali.

Nella pagina “corsi” potete trovare le specificità di ogni classe.

PRINCIPIANTI

Zhan Zhuang Qi Gong
Esercizio a carattere meditativo per armonizzare mente, corpo e spirito. Avvicina il praticante al concetto di rilassatezza attiva, rafforzando la sua capacità di essere centrato.

Dao Yin
Un insieme di esercizi volti ad acquisire flessibilità, a sciogliere le tensioni del corpo migliorandone la postura e preparandolo alla pratica.

Forma Lunga (elemento Terra)
Sequenza dinamica di movimenti prestabiliti. Conferisce equilibrio, coordinazione e consapevolezza del gesto.

LIVELLI AVANZATI

2° LIVELLO

Ji Ben Gong
Il programma principianti diventa la base dell’allenamento. I Fondamentali.

Test semplici
Sotto la guida dell’insegnante, lo studente esamina in modo più approfondito la propria postura e i movimenti della forma.

Forma Lunga (elemento Cielo)
Lo studio della sequenza tradizionale prosegue con la seconda parte. I movimenti diventano più complessi e articolati. Lo studente è chiamato ha sfruttare il proprio lavoro nei fondamentali per “aprire” il corpo e cominciare a lavorare sul primo “telaio” dello stile Yang: l’assetto Gru.

3° LIVELLO

Ji Ben Gong
I Fondamentali sono ancora l’alfabeto con cui educare il corpo e quietare la mente. Lo studente viene guidato in un ascolto più profondo dei movimenti per cominciare un processo sempre più preciso di allineamento.

Test dinamici
Mantenendo costantemente l’attenzione sulla postura, vengono introdotti i primi test dinamici dei Dao Yin, della Forma e del Qi Gong.

Forma Lunga (elemento Uomo)
La sequenza Uomo conclude il percorso di studio dei movimenti fondamentali dello stile Yang.
All’apertura del corpo si aggiunge una coordinazione maggiore e continuità nell’esecuzione.

4° LIVELLO

Ji Ben Gong
L’intensità del lavoro cresce di pari passo alla richiesta del livello d’allenamento.
Cambia l’approccio ai movimenti e si aggiungono alcuni esercizi utili a sostenere la pratica.

Tui Shou e lavoro di coppia
“Spinta con le mani”. L’interazione con i colleghi di pratica è sempre più presente e oltre allo studio del Tui Shou a mano singola, si introducono esercizi per rafforzare la struttura e la propria integrità.

Forma Lunga - Aspetto Yin/Yang
Primo principio interno applicato allo studio della Forma Lunga. Alle capacità acquisite nei primi tre livelli si aggiunge un lavoro di ascolto profondo e di “uso” del corpo che non può prescindere dal lavoro a coppia. La Forma comincia ad essere studiata come una sequenza marziale.

5° LIVELLO

Ji Ben Gong
Lo studio dei Fondamentali è lasciato al lavoro personale del praticante, ormai essenziale, e ai seminari intensivi.

Tui Shou e Gan Jue
L’ applicazione codificata dei quattro movimenti chiave An, Ji, Pang ,Lu, evolve al Tui Shou a due mani o “doppio”. All’esecuzione precisa si aggiunge un processo di ascolto e sensibilizzazione, l’essenza della Gan Jue. Di pari passo vengono introdotte le prime applicazioni marziali base.

Forma Lunga - Aspetto Aperto/Chiuso
Secondo principio interno applicato alla pratica dei fondamentali e della Forma Lunga.
Un’altra via di interpretazione e distinzione dei movimenti che arrichisce il proprio gesto e la sua interazione con le pressioni esterne. Si completa lo studio dell’assetto Gru.

I livelli successivi sono riservati a chi ha intrapreso un percorso di studio intenso e costante.
Alcuni degli esercizi e degli aspetti più avanzati dello studio del Tai Chi Chuan stile Yang richiedono una preparazione fisica e mentale notevolmente più elevata rispetto ai livelli precedenti.

A tutti gli effetti, si comincia da questo momento lo studio marziale della disciplina che comporterà esercizi di potenziamento strutturale del corpo, di gestione ottimale del proprio Qi e presenza mentale costante.

Con i primi cinque livelli Arti d'Oriente offre comunque un bagaglio di conoscenze vastissimo a cui un praticante potrebbe dedicare un'intera vita di studio: basti considerare che gli assetti successivi alla Gru (Tigre e Serpente) erano accessibili solamente agli allievi più stretti dei maestri e i principi interni e le tecniche più avanzate erano mantenuti segreti e rilevati esclusivamente ai discepoli.

Per il programma completo consultare la pagina del sito AIMA.